Introduzione

Questo blog è nato per creare un canale diretto con chi ama condividere semplici momenti legati alla vita in montagna. Il punto di vista di Claudia ed Eros non è quello di chi alleva animali da generazioni, bensì quello di chi si è immerso in questo mondo “solo” da una ventina d’anni. Pensi che dopo due decenni si possa sapere tutto sulla pastorizia e su ciò che le ruota attorno? Ebbene no, ogni giorno c’è qualcosa di nuovo, per lo più imprevisti. Sottolineo imprevisti perché secondo me è la parola fulcro di questo stile di vita e non descrive per forza qualcosa di negativo. Quando vivi a stretto contatto con la natura alpina gli eventi inaspettati sono all’ordine del giorno e non possono che farti crescere, perché ti insegnano a superare piccole e grandi difficoltà. Smetti di badare troppo al superfluo, che volenti o nolenti in quest’epoca ci ingloba un po’ tutti. Un esempio di imprevisto? Con i miei occhi di figlio ex-scolaro mi riferisco alla semplice nevicata fuori programma che ci faceva impiegare mezzora (anziché 10 minuti) per raggiungere la fermata dell’autobus in automobile… e pensare che la parte più dura doveva ancora arrivare, cioè dovevo ancora entrare a scuola! Ma l’evento inaspettato è anche e soprattutto positivo: un inatteso tramonto rosso fuoco in una giornata che per te era qualunque fino a un secondo prima, per esempio. Un panorama del genere è tra le poche cose capaci di farci spegnere la televisione e guardare fuori dalla finestra, e più la finestra è grande più la TV resterà in disuso… per questo consiglio anche a te di installare delle grandi vetrate in direzione del punto più panoramico a tua disposizione! ;-)

Non sai quante volte ho imprecato contro gli imprevisti peggiori, ma sono stati questi che mi hanno mostrato la marcia in più che tutti dovremmo avere e invece stiamo dimenticando: saper fronteggiare la natura, pur sempre rispettandola. Il confronto con i miei compagni di classe, dalle elementari all’Università, mi ha evidenziato quello che sto sostenendo qui: chi sa porsi pazientemente con i tempi e i modi della natura, vive con meno ansia le giornate. Piove? “E’ solo acqua e siamo pieni di ombrelli!” Nevica e non vuoi uscire per dare una mano nel fienile? “Guarda che le pecore non aspettano mica i tuoi comodi, hanno fame adesso. Dai che prima finiamo e prima torniamo in casa a guardarci un film in dvd”. Ho detto dvd in mezzo a un discorso sul vivere nella natura, eresia? Secondo me no, la tecnologia deve essere parte integrante di chi vive in montagna, e questo blog fa parte di questo disegno. L’azienda di mia madre è frutto di continue ricerche di cui parlerà lei stessa in questo spazio. Ricerca, che per Claudia e Eros è da sempre indice di selezione. Dapprima la ricerca di un luogo sano dove vivere e far crescere i loro figli (missione compiuta!). Dopo aver scoperto grande interesse per la pastorizia, ecco lo studio delle razze ovine da latte più redditizie e la selezione naturale di un incrocio genetico inimitabile (missione in continua evoluzione). Oggi l’obiettivo è parlare agli amanti di questo stile di vita, anche quelli che non hanno la possibilità di sperimentarlo quotidianamente. Selezionare una clientela appassionata al nostro contesto e con lo spirito più da ospite che da cliente è forse la missione più difficile, ma confido nello strumento internet e soprattutto… nel prossimo. (missione possibile e attualmente in corso!). La stessa passione per la ricerca è stata dedicata negli anni alla produzione casearia, di cui devi darmi tu un giudizio passando a trovare Claudia ad Andrate per assaggiare i formaggi di sua invenzione.

Dille che hai letto il blog, le farà immenso piacere, e se vuoi contribuisci all’evoluzione di questo spazio con i tuoi commenti e pensieri. Ho fiducia: so che esistono tante persone con le stesse passioni che mamma e papà coltivano.

Ciao!

Demetrio (Il primo dei tre figli)

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

3 Commenti a “Introduzione”

  1. enzo Scrive:

    Leggendo la Vs storia mi sono commosso.
    Ho conosciuto una famiglia in Sardegna simile alla Vs: i 2 figli che studiano al PC (quindi on line!!), i genitori hanno un negozio di ceramica e la fanno, e quando sono lì i figli pascolano capre in questa tenuta enorme isolata in mezzo alla campagna ai piedi di una montagna che a vederla così sembra sacra, dove gli animali vivono allegramente in simbiosi: il gatto lecca la ferita al somaro, il cane spulcia la testa del gatto..
    E’ proprio vero.. abbiamo la felicità a un passo e nessuno lo sa…
    Le mie vite precedenti sicuramente da pastore riaffiorano quando sono in mezzo a voi e la prox volta scriverò i miei ricordi da bambino in Sicilia dove ci sono pecore e pastori….

  2. Mol Scrive:

    molto interessante, grazie

  3. salvatore...tore Scrive:

    ero capitato da voi x lavoro parecchi ann fa. Pur abitando abbastanza vicino non avevo piu avuto occasione di ritornarvi..x fatalita e nn sapendo la vostra occupazione primaria son ingenuamente venuto a chiedervi cose che xvoi sono logiche…chiedervi se vendete formaggio!!!Son lietisswimo che lo facciate e dopo averli assaggiati son rimasto colpito x la bontà del gusto e x la vostra disponibilità e simpatia..Ho inoltre visto il frutto del vostro sicuro duro lavoro fatto con caparbietà e passione..Ho notato i risultati positivi di tutto ciò 1 bella azienda cresciuta e ospitale..Dopo tutta questa riflessione nn posso che congratularmi con voi tutti eaugurarvi tanto tanto redditizio lavoro!!!!forse meglio tanto tanto reddito dopo tanto lavoro..

Lascia un Commento